Halloween e altre follie..

Come mi ha detto ieri in ospedale l’anestesista “La gente non sa distinguere tra Halloween e martedì grasso, ho visto ieri in un locale un tizio travestito da semaforo”:). Guardate che è vero ed è anche naturale che sia così considerando che NON è una festa italiana e non lo sarà mai. A me il macabro non mi è mai piaciuto e quando mi sono lasciata convincere alle medie a vedere Il silenzio degli innocenti al buio con la mia amica Dina siamo finite tutte e due piagnucolanti tra le braccia di mamma.  Comunque in Italia finisce sempre che le fesserie hanno lungo seguito e questo dato aggiunto al fatto che ogni scusa è buona per fare idiozie ha riempito il pronto soccorso di vampiri alcolizzati, streghe più o meno brille e spaventate (ma non dovevano spaventare loro noi?) per non parlare della quantità di zucche (vuote) provenienti da risse e festini più o meno violenti. Eppure un senso questi giorni ce lo avrebbero eccome, e lo testimoniano iniziative belle come la corsa dei santi che si è svolta al Vaticano e in generale tutti i momenti di ritrovo e preghiera per i defunti che popolano silenziosamente le nostre vite e che, nel bene e nel male, ci faranno sempre compagnia. E mi rassicura pensare che infondo ci sono sempre e che anche a distanza di anni continuano a scaldare i miei ricordi, sicuri del piacere che ho di averli avuti accanto.

Cercavo di trasmettere questo concetto sereno ad una ragazza che ieri mi raccontava con paura di un sogno avuto la notte precedente in cui sua nonna, morta da una decina di anni, le diceva che la bimba che aspettava era in realtà un maschietto. Pensando che la superstizione non avesse limiti non le ho dato molto credito ma poi pressata dalla sua insistenza ho dato un’occhiata con la sonda ecografica per soddisfare la sua/mia curiosità. Mi ha elegantemente salutato dal pancione della mamma un’inequivocabile bastoncino luminoso in mezzo alle gambe del pupotto..ho potuto solo dire imbarazzata che le nonne non si sbagliano mai (o sono le ecografiste che prima si sbilanciarsi sul sesso del nascituro dovrebbero contare fino a 10?). Comunque si sa, in queste faccende qualcosa di misterioso c’è e alla fine il malcapitato si chiamerà pure Armando, d’altronde visti gli eventi non si poteva omettere il nome del marito della defunta del sogno (defunto anch’esso).Tra lacrime di gioia di mamma G. tutto è finito in una scrosciante risata.

Ok insomma un’allegra confusione di sacro e profano, vecchio e nuovo e anche tra vivi e morti alla fine i rapporti si erano fatti complessivamente più cordiali. Non potevamo non finire con un vassoio di pizza con la mortadella per tutti, medici, ostetriche e le fameliche puerpere che si divorerebbero anche i neonati dopo le fatiche del travaglio. Meno male che c’è sempre qualcuno che ci pensa e che saggiamente sa che dopo la purificazione dello spirito anche la gola vuole la sua parte, come diceva Confucio ( ah no…).

NB: La mia sorellina Lu una volta quando eravamo ancora all’università mi disse: hai fatto bene a scegliere Ginecologia e Ostetricia perché un medico che conosco mi ha detto che è l’unica specialistica in cui si trova sempre un motivo per sorridere”. A distanza di anni penso che è sempre stata una gran saggia. Infondo anche a lei che si occupa dei sogni della gente non ha detto male! Ciao sciamano!

Annunci

Informazioni su sofocle83

Ho deciso di farmi questo regalo, essere qui. Sono rimasta a lungo scettica della vita dopo i 25 anni, dopo qualche attimo perso e qualche ripensamento di troppo ho deciso che era ora di darmi da fare.
Questa voce è stata pubblicata in amici, sala parto. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...